La mia crisi di valori

 
Negli anni ho scoperto, in modi spesso duri e cruenti, di non poter fare affidamento sui capisaldi della cultura nazional-popolare italiana per forgiare la mia scala di valori…
Ricordo ancora con orrore quando Albano e Romina si lasciarono, mentre ancora risuonavano nell’aria le pregevoli rime di “Felicità… un bicchiere di vino con un panino è la felicità…”
E mentre la felicità svaniva a poco a poco molte altre immani catastrofi sentimentali si abbattevano sullo stivale: Pippo e Katia, la Marini e Cecchi Gori, la Moric e Corona insomma tutti i valori tradizionali e i buoni sentimenti tv si sgretolavano sotto i nostri increduli occhi causandoci un trauma collettivo…
Nel desolato panorama televisivo solo la povera Maria De Filippi ci ricordava l’importanza dei vecchi cari valori all’italiana che lasciava pregevolmente veicolare da pensionati e tronisti con l’alzheimer  (i tronisti non i pensionati).
In questa incertezza valoriale non potevo fare altro che scagliarmi contro la tradizione e abbracciare uno stile di vita anglosassone e semi punk.
Abbandonato l’italico stile mi permettevo di guardare dall’alto in basso tutti coloro che inneggiavano al ritorno dei valori tradizionali affollando i family day, e denigrando stuoli di ragazzini galvanizzati dalla poetica Mocciana.
Certa di appartenere a quell’elitaria cerchia di illuminati cosmopoliti i cui valori libertari risultavano ancora troppo “estremi” per la retrograda cultura italiana cosa vado a scoprire?  Che c’è gente molto più avanti di me! e usualmente siede nei più alti scranni dello Stato.

 

Annunci

Informazioni su nicolesda

Seguace del divanismo culturale, fedele ai dettami dell'alfa privativa, ha come guide spirituali Ru Paul e Karen Walker. Scrive un blog al solo scopo di raggiungere un, del tutto improbabile, successo editoriale che le permetterà di realizzare il suo bieco sogno: lavorare un giorno a settimana (svegliandosi a mezzogiorno), perché c'è chi è nato per soffrire e chi, come lei, NO.
Questa voce è stata pubblicata in una volta mi sono laureata in sc. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...