Vivere in un I Phonz

Tra le varie futili passioni che accompagnano la mia culturalmente morta vita annovero con orgoglio l’amore per le televendite.

Non saprei spiegare quando tutto iniziò so solo che le televendite mi trascinano dolcemente in un rilassante stato catatonico molto più efficace di ore ed ore di yoga e vodka tonic.

La mia televendita preferita è senza dubbio quella dei coltelli Miracle Blade.

Rimango incantanta nel vedere quello pseudo cuoco italo-americano con il baffetto che affetta la qualunque! Inermi verdurine soggiogate dalla potenza della lama nippoamericana, un pubblico di ebeti che applaudono stupiti come se avessero appena assistito ad una operazione a cuore aperto condotta con una gruccia per i vestiti, un elastico e un coltellino svizzero… che spettacolo! Che stile!

L’acme della televendita il vero momento Miracle è quando baffo obeso affetta una lattina di alluminio! Milagros!

Ora io non avrò neanche una stella Michelin ma, sono quasi certa che l’alluminio non costituisca un alimento alla base della dieta mediterranea…

Ad ogni modo ultimamente il mio occhio acuto e partecipe si è posato sulla pubblicità di Mediashopping e qui urge subito un debito distinguo: difatti non si tratta più dello smercio di semplici oggetti quali autoabbronzanti, alghe dimagranti, creme miracolose e mirabolanti taglia affetta e distruggi qui si parla della società italiana. Un intero gruppo di stereotipi familiari appaiono in un grande I Phonz ( se qualche lettore vuole illuminarmi su questa Smart family che vive in un I phone già mi riterrei ripagata dei miei sforzi di osservatrice) il presunto prototipo di marito clicca allarga e stringe lo schermo sui temi del tempo libero, sport e musica, la presunta finta figlia acqua e sapone smanetta con i dvd, il supposto figlio nerd si impippa con la tecnologia e lei la mater familias cos’altro può fare se non ringalluzzirsi con elettrodomestici e accessori per la casa?

Il tutto finisce con lui che spiega come sia semplice, facile e sicuro pagare, rateizzare, fidizzare l’acquisto di inutile robaccia che finirà in soffitta ancor prima di essere scartata, mentre lei, come una povera sciacquetta microcefala ti comunica che, se dovessi avere problemi ad accendere il phon, puoi sempre contare su un numero verde per sottosviluppati…H 24

Annunci

Informazioni su nicolesda

Seguace del divanismo culturale, fedele ai dettami dell'alfa privativa, ha come guide spirituali Ru Paul e Karen Walker. Scrive un blog al solo scopo di raggiungere un, del tutto improbabile, successo editoriale che le permetterà di realizzare il suo bieco sogno: lavorare un giorno a settimana (svegliandosi a mezzogiorno), perché c'è chi è nato per soffrire e chi, come lei, NO.
Questa voce è stata pubblicata in d d donna. Contrassegna il permalink.

21 risposte a Vivere in un I Phonz

  1. Skadefryd ha detto:

    Lo Chef Tony è l'indiscusso signore delle televendite. Punto. E vediamo di sfatare la voce che gira sulla sua morte, perché lo Chef Tony non è morto: Lui è immortale. 

  2. N1colesda ha detto:

    Chef Tony Uber Alles

  3. Skadefryd ha detto:

    Io lo voglio sposare… Guardalo.. con quei suoi sexy-occhietti da maiale, con quanta passione affetta blocchi di legno e pezzi di metallo. 

  4. N1colesda ha detto:

    Terribilmente irresistibile! ma vogliamo parlare della signora all'inizio del filmato che ingaggia una furente lotta con il tacchino?

  5. Skadefryd ha detto:

    La signora c'ha rabbia. 

    Ps. Comunque solo in America potevano inventare un personaggio come lo Chef Tony.
    Pps. Cì, ce l'ho con l'americano medio.
    Ppps. Sono andata dal dentista a farmi scartavetrare il dente del giudizio, oh cara amica di denti del giudizio.

  6. N1colesda ha detto:

    C'è grossa crisi durante il Thanksgiving!
    Ho vissuto negli USA  e ti assicuro che il tuo risentimento per l'americano medio è più che giustificato! (ho letto i post e oltre a condividere rilancio!)
    Tornando a questioni ben più penose i miei denti del giudizio sono ancora lì in attesa di divino intervento.
    P.s. ho il timore che siamo le uniche splinderiane appassionate di televendite… oppure la gente evita di commentare perchè: 
    A il post è una menata
    B hanno paura di essere menati e poi infilzati con un set di Miracle Blade…
    Aspetto delucidazioni

  7. Samhuin ha detto:

    Generalmente non guardo la tv, faccio solo un po' di zapping prima di andare a letto (verso le 5/6 del mattino – non sono normale, lo so-). A quell'ora mediashopping imperat. Io sparerei a quei decerebrati, quasi quasi rimpiango Alfonso Claps e le sue batterie dal fondo fuso di un cm, con annesso televisore 14 pollici e mountain bike dal cambio Shimano. Almeno eravamo ancora con il legaame del banditore di fiere di paese.
    Comunque, la tizia che più odio di mediashopping è quella specie di palestrata che parla peggio della Heter Parisi dei primi tempi.
    Ps. ma l'americano medio non sarà rincoglionito a causa del ritalin che gli viene somministrato da piccolo?

  8. Skadefryd ha detto:

    Senti, ti confido un segreto ma non devi dirlo a nessuno..
    io ho mezza famiglia americana.. però silenzio èh… 
    Ps. 
    A. il post è geniale, sono gli altri splinderiani che non hanno un briciolo di gusto e non capiscono la sua sopraffina bellezza. 
    B. Probabilmente è questa la ragione.. tenendo conto del fatto che l'esecutrice dell'affettamento sarà la psicopatica che massacra il tacchino, all'inizio del video.

  9. Skadefryd ha detto:

    @Samhuin: personalmente sono convinta che siano geneticamente rincoglioniti.. è l'unica spiegazione plausibile.

  10. N1colesda ha detto:

    @ Samhuin ah il fondo fuso di 1 cm! quelli si che erano bei tempi! comunque ho capito di chi parli è quella bionda pazza che si strafaccia di sport e urla allucinata che tutti noi comuni e sedentari mortali rischieremo a breve, se non ci sottoponiamo a sedute intensive di attrezzi improbabili, di farci scendere il culo alle ginocchia… per l'americano medio ti rimando a Skadefryd che ritengo essere molto competente sul tema!

    @Skade chi conosce capisce (vedi medioman usa)
    comunque per la B ci organizziamo e come si direbbe a Bergamo e ntufamm' e mazzate!

  11. Strafoghella ha detto:

    ma perché i tuoi post appaiono dal primo all'ultimo e non viceversa????????????????????????????????????????????????????????????
    nooooooo, mi ribello!

  12. N1colesda ha detto:

    My dear Straf,
    la questione è più semplice di quanto possa apparire…
    volevo che il primo post: sul perchè aprire un blog ecc. ecc. fosse il primo da leggere e siccome la via più semplice è impostare dal più vecchio al più nuovo impostai…
    Ora se tu vuoi spiegarmi come minchia fare a mettere quello per primo e tutto il resto dal più giovane al più vecchio Please ask me! ma come se lo dicessi ad un diversamente intelligente!
    p.s. già che ci stiamo ma come cacchio si mettono i video…
    non sono una nativa telematica…
    Baciuzz

  13. N1colesda ha detto:

    Ho invertito ma Sul perchè diventa l'ultimo… non posso tollerarlo! utenti del web please risolvete questo mio dramma telematico!

  14. Strafoghella ha detto:

    Il primo problema non so risolverlo. (ma cerca di risolverlo ambress, per favore).
    Il secondo…(vale sia per i commenti che per i posts), devi copiare il "codice da incorporare" del video di youtube, poi vai su "codice" che sta qui sopra (quando vuoi scrivere un commento) e lo incolli nella parte desiderata. Clicchi di nuovo su "codice" e te lo ritrovi bello che fatto.
    (mi sa che non sono stata molto chiara).

  15. fracatz ha detto:

    La preferenza per i coltelli evidenzia i tuoi istinti omicidi, ma perchè non segui invece quelle belle televendite di gioielli a 99, 99 euri o meglio ancora dei tappetti persiani

  16. N1colesda ha detto:

    Fracatz che dire… non me la sento di contraddirti altrimenti potresti accusarmi di averti usato violenza telematica e così poter avvalorare la tua tesi sulla mia psicofollia!
    Purtroppo gioielli e tapetti persiani non fanno per me! non appartengo alla categoria madre nell'I Phonz!
    Cordialità mistrer Fracatzzz

  17. aurelianobuendia ha detto:

    No no ma diciamolo chiaramente
    le vendite di coltelli con super lama nipponica
    sono insuperabili.
    E' affascinante vedere come riescano a tagliare reti metalliche  e lattine.
    Sarà il fascino del coltello in se.
    Come quando mi ero imputanto che volevo assoluitamente dei coltelli da lancio…

    Comunque  più che la vodka tonic io direi il Martini, "non c'è miglior tranquillante" come diceva preparando un Martini un personaggio
    di un film di Bunuel.

  18. N1colesda ha detto:

    a me i coltelli da lancio mi fanno pensare a "la ragazza sul ponte".
    Riguardo al Martini apprezzo la citazione ma è veramente una bevanda troppo stucchevole per il mio virile palato!

  19. anonimo ha detto:

    C'è un altro eccezionale canale di televendite, secondo me imbattibile, QVC… Scoprirai un mondo!
    Baci,
    Paola.

  20. N1colesda ha detto:

    Ci vado subito Donna Paola! non ci sarà mai oggetto inutile che sfuggirà al mio vaglio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...