Sul perchè dei miei perchè

Pare che da bambini verso i cinque sei anni sia fisiologico entrare nella devastante fase dei Perchè? e perchè piove? perchè c'è il sole? e perchè devo andare a scuola? e perchè  esiste la scuola? e perchè vivo? e perchè siamo su questa terra? e perchè Dio c'è ma non si vede? e perchè mi stai mandando a quel paese?
Da fonti certe e accreditate mi è stato riferito che la mia fase dei perchè fu causa di inesauribili cefalee a grappolo e attacchi isterici per tutti coloro che, per statuto "amor vincit omnia", erano costretti a trovare una degna risposta ai miei millemila perchè.
Fortuna ha voluto che io sia cresciuta in una famiglia attanagliata dai dettami della puericultura infantile, e dunque non sono stata traumatizzata da quelle ignobili risposte del tipo perchè è così!  e, grazie a tutto ciò posso affermare con orgoglio di essere diventata una donna senza un perchè.

Ad ogni modo, ritornando a quei sbiaditi ricordi infantili nero seppia  (lungo piano sequenza, flashback bianco e nero, inquadratura all'americana), ricordo ancora  la spiegazione dell'annosa questione PERCHE' PIOVE?
tutta la famiglia, in modo concitato partì con disegnini, grafici, telefonate in diretta video al colonnello Bernacca, intervento della zia scientifica che con SantaPacienza mi fece tutto uno schema dettagliato del ciclo dell'acqua con tanto di di presentazione power point e riproduzione in scala del sistema solare.
E nel mentre tutti si guardavano stravolti ma soddisfatti dell'ottimo lavoro svolto, e compiaciuti sorridevano sognando per me un futuro da premio Nobel a me sorse un nuovo dubbio: si vabbè, le nuvole, l'acqua, la condensa, il mondo, la vita ma alla fin fine perchè?

Annunci

Informazioni su nicolesda

Seguace del divanismo culturale, fedele ai dettami dell'alfa privativa, ha come guide spirituali Ru Paul e Karen Walker. Scrive un blog al solo scopo di raggiungere un, del tutto improbabile, successo editoriale che le permetterà di realizzare il suo bieco sogno: lavorare un giorno a settimana (svegliandosi a mezzogiorno), perché c'è chi è nato per soffrire e chi, come lei, NO.
Questa voce è stata pubblicata in riflessioni tra capo e collo. Contrassegna il permalink.

23 risposte a Sul perchè dei miei perchè

  1. N1colesda ha detto:

    Ma perchè ve l'ho raccontato?

  2. MelissaTrespass ha detto:

    E soprattutto perché ti sto rispondendo?

    da me comunque partiva in automatico il volo della ciabatta.
    Forse è per quello che poi mi sono ritrovata con un libro di Martino tra le mani.

    Mi hanno traumatizzata !

  3. anonimo ha detto:

    Trovo sublime che il primo commento sia il suo, madamigella.

    Straf.

  4. N1colesda ha detto:

    @ Straf sto troppo autosufficiente!
    @ Melissa mi stai rispondendo perchè sei traumatizzata! e tutto torna!
    e aggiungerei che nulla si crea e nulla si distrugge, giusto per buttarla in caciara filosofica!

  5. Skadefryd ha detto:

    Nonna diceva: sono gli angeli che fanno la pipì. Accontentati della risposta e non mi chiedere perché in paradiso non hanno i bagni.. Forse non hanno trovato un trombaio decente. 

  6. MelissaTrespass ha detto:

    Ho capito t-u-t-t-o !

    Dunque, partiamo dal "nulla si crea e tutto si distrugge", no, era il contrario. Vabè, fa lo stesso.
    Insomma, mica vero: ainshtain ci dice che l'energia è uguale alla massa moltiplicata al quadrato della velocità della luce.
    Dunque se io lancio una ciabatta al quadrato della velocità della luce, essa, la ciabatta, si smaterializza convertendosi in energia.

    Ecco che torna la ciabatta che mi lanciavano i miei e soprattutto mi sovviene il perché (!) me la lanciavano: in realtà volevano indottrinarmi e orientarmi verso la fisica quantistica !
    Grazie n1co..sei meglio di uno pisikoloko !

  7. Naught ha detto:

    Perchè due non fa tre! (risposta tipica!)

  8. N1colesda ha detto:

    @Skade, mia gemella diversa mi sa che tua nonna è mia nonna quindi io sono te e tu sei me più giovane e con l'accento diverso… insomma tipo Fringe per intenderci! comunque PERCHE' gli angeli non hanno le infrastrutturazioni di base? eh? perchè perchè perchè?

    @ Trespass la ciabatta non esiste! anche perchè se la lanci al quadrato della velocità della luce, secondo il mio modesto parere di scienziata politica (ma comunque SCIENZIATA) la ciavatta prende fuoco e si distrugge come una meteora…
    Quindi segui il white rabbit e ti ritroverai in un gran bel mondo sotterraneo fatto di assenza di luce ma di libertà! p.s. mi fai sbevento con tutte queste tue conoscenze.
    p.p.s. se ti davi alla fisica quantistica sicuramente trovavi fatica prima che con la Filosofia, che come ben saprai, NO PAGAAAA

    @ Naught ecco quà! sei traumatizzato dalle risposte parenterali! ecco perchè diventerai un indie rock…il tuo destino è ormai segnato… mi dispiace, tra un po' non potremmo essere più amici…

  9. MelissaTrespass ha detto:

    e il teletrasporto di star trek dove lo mettiamo? spok mica pigliava fuoco…epperò forse c'aveva l'orecchia parabolica ad interagire con il sistema di riferimento. Forse.
    Io seguo l'unicorno rosa (non so se l'hai notato, ma ultimamente sto rivalutando molto questo colore). Che poi tra l'altro lo seguo proprio, inteso, anche come religione eh !
    ps: si mi faccio sbevento da sola ogni tanto, soprattutto quando parlo del fendersi dell'essere che apre la radura dell'esserci che conduce a paperopoli e cose così (si, chist è sempre Heidegechitemmuort)

    pps: quello me lo diceva sempre il professore di matematica al liceo, Di Paolo Bruno: Trespassa, lascialo perdere a chillu scem d'o professor e' filosofia, tu devi fare fisica.
    Solo che il prof S. (supplente all'ultimo anno di filosfia) era molto più fascinoso di di paolo bruno.

    pps: si, sono assai mediamente logorroica

  10. lauramentre ha detto:

    adoro i perché dei bambini e a dir la verità adoro anche quelli fatti in età adulta…rendono la vita misteriosa e sorprendente.
    quando le mie figlie fanno la fatidica domanda: "perché??" mi garbano un monte…parto con la risposta a bischero e si spazia con la fantasia…loro ce l'hanno molta più di me e alla fine del perché del perché del perché s'è fatto una bella storia, di quelle infinite e senza senso…quelle senza un perché, perché é bello quando non c'è risposta ai perché.
    🙂
    e quando ci sono i perché vuol dire che il cervello é in movimento…

  11. Samhuin ha detto:

    Mah..io capivo che i miei erano parecchio ingnorantelli, poveracci, e stravaccavo i maroni all'asilo con i miei perchè. Lì mi veniva detto che era tutto un progetto di un tale con una barba bianca che poi ci guardava anche se eravamo nascosti. A me sembravano cazzate e secondo me (cospiratori!) non mi dicevano le cose perchè ero semplicemente bambino e mi raccontavano le favolette. Crescendo ho visto davvero che tanti spiegano realmente i vari perchè con il tizio barbuto che ha creato l'uomo e la donna e via via discorrendo.

  12. aurelianobuendia ha detto:

    e vabbè
    la risposta
    all'ultimo perchè se ci fosse stata
    sarebbe stata quella al senso della vita.
    Oppure 42.
     
    Ecco io avrei risposto così: "42".

  13. N1colesda ha detto:

    @ Trespass la ciavatta prende fuoco fidati di me sono sempre scienziata!
    p.s. non avrei voluto confessartelo ma … ma Star Trek è solo un telefilm senza alcuna base scientifica. lo so è come se ti avessi appena detto che Babbo Natale non esiste… sto spietata!
    p.p.s. meno male che non te la fai con i numeri! altrimenti non avremmo potuto parlare… io so razzista con gli amanti della matematica!
    @LauraMentre mi piace un monte ed anche un mare il tuo commento! beata te che puoi rincoglionire la prole! io posso rincoglionire solo me medesima! p.s. poi ci racconterai qualche storiella vero?
    @ Sam immagino la gioia delle maestre quando varcavi la soglia dell'asilo e, a senso, mi sa che i tuoi perchè erano assai più articolati del mio perchè piove? comunque se potessi credere alla storia del barbone forse sarei più felice! chissà
    @Aurelià anche tu hai cercato la tua strada con la Guida Galattica per Autostoppisti? Comunque 42 è Geniale! hai visto anche il film? se non lo hai fatto Fallo! p.s. comunque letture di qualità uaiò!

  14. Naught ha detto:

    Un ex metallurgico-semi-dark-ripulito-causa-lavoro va bene comunque al posto dell'indie-rock? Se mi dici di si prometto che quando romperemo l'amicizia causa aggiunta di radicalchicchismo alla lista di cui sopra non te ne vorrò!

  15. Samhuin ha detto:

    Era un asilo di suore! E le mie domande erano apparentemente semplici: perchè i vecchietti muoiono?
    Una volta invece chiesi perchè le suore avessero il velo (io immaginavo che non avessero i capelli) e dopo che ho cercato, con metodologia scientifica di poter validare le mie supposizioni (tirai di nascosto il velo ad una monaca) presi un ceffone che mi fece cadere un dentino!
    Realizzai che non solo avevano i capelli, ma anche un rovescio da fare spavento!

  16. N1colesda ha detto:

    @ Naught resisti Uaiò! già hai cambiato una cofanata di identità non cedere all'indie rock! è uno specchietto per le allodole!
    @Sam condivido con te asilo ed elementari dalle suore… e confesso che anche io, incuriosita dalla pezza in testa, ho avuto modo di tirarla… in effetti le addestrano i corpi speciali israeliani… Solidarietà!
    @Naught dimenticavo Io sono il tristo mietitore! io sono la morte! e si beh il fatto è che abbiano degli ospiti americani a cena…

  17. aurelianobuendia ha detto:

    guardate che potrmmo parlare 42 ore
    su cosa sia e non sia l'indie rock.
    ognuno ha la sua visione personale positiva o negativa.
    non esiste una deiinizione.
    per quello che intendo io
    l'indie rock mi piace un sacco.

  18. anonimo ha detto:

    Mi viene da risponderti che piove perché se ci fosse sempre il sole, non apprezzeremmo più le belle giornate; o perché poi non ci si potrebbe lamentare del fatto che fuori piove; oppure perché altrimenti non staremmo ogni giorno attacati al televisore per sarere se pioverà oppure no, ma la motivazione migliore potrebbe essere: di che parli nell'ascensore con il tuo vicino di casa semisconosciuto se c'è sempre il sole? :-DDD
    Ok, a quest'ora (sono ancora digiuna) è meglio che non scrivo più nulla 😉
    Anna Luisa

  19. N1colesda ha detto:

    Errata Corrige
    l'ultimo commento, quello sul tristo mietitore è ded to Aureliano, refuse per me !
    Per quanto riguarda l'indie rock la risposta è sempre 42!
    p.s. comunque la mia avversità non è tanto per l'indie rock in sè ma per quella folta schiera di radical chic che ne abusano… arctic Monkeys, Franz Ferdinand e compagnia allietano spesso le mie culturalmente morte giornate!

  20. N1colesda ha detto:

    Cara Anna Luisa le previsioni meteo, secondo me, nascono proprio per risolvere la famosa sindrome della hall! stare in spazi ristretti con semisconosciuti provoca ansia! ma grazie a Bernacca siamo quasi salvi dall'imbarazzo!

    Di nuovo  complimenti per la Royal W.C.! mi sento una privilegiata, poi un giorno mi spiegherete come fate ad essere così magri!
    E per far rosicare anche tutti i miei amici telematici lascio il link della fabulosa torta che, per una felice coincidenza ho avuto il piacere di mangiare: Royal W.C.
    p.s. la zia scientifica la conosci bene! Zia A.

  21. SAMOTHES ha detto:

    Se può consolarti… io ci ho costruito un'esistenza… e quindi un blog sui perchè dei perchè… 

  22. N1colesda ha detto:

    Samothes io lo devo dire… i tuoi perchè mi fanno domandare perchè ho aperto un blog…

  23. MelissaTrespass ha detto:

    uà ! che mi hai fatto scoprire…la royal wc ! Assassina della linea altrui !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...