Archivi categoria: una volta mi sono laureata in sc

Presa di incoscienza

Io vorrei essere licenziata, e lo so la crisi il default le bollette l'affitto, l'italia che va a rotoli, l'italia che si arrotola, l'italia che si srotola, i mezzi pubblici, le ascelle pezzate, il fax, le funzioni multichiamate, il mio … Continua a leggere

Pubblicato in una volta mi sono laureata in sc | 14 commenti

Una volta mi sono laureata 2

Nel lungo processo del "cerca il perchè sei a spasso"mi domando e dico dove ho sbagliato. Sono giunta alla conclusione che sarebbe stato molto meglio se mi fossi dedicata anima et corpi ad attività differenti dal vedere gente e fare … Continua a leggere

Pubblicato in una volta mi sono laureata in sc | 6 commenti

Se telefonando…

Pronto              Ciao, ti disturbo?   No no figurati!             Sai la Ue mi sta rompendo per sapere com’è la situazione lì, solo che non volevo disturbare perché ho pensato che forse  eri un po’ occupato…     … Continua a leggere

Pubblicato in una volta mi sono laureata in sc | 4 commenti

La mia crisi di valori

  Negli anni ho scoperto, in modi spesso duri e cruenti, di non poter fare affidamento sui capisaldi della cultura nazional-popolare italiana per forgiare la mia scala di valori… Ricordo ancora con orrore quando Albano e Romina si lasciarono, mentre … Continua a leggere

Pubblicato in una volta mi sono laureata in sc | Lascia un commento

Nuove figure professionali: l'esaminato

  Anamnesi di un precario 2.0.      Incipit Avrei potuto…   Avrei potuto laurearmi in ingegneria elettronica, in medicina, frequentare un corso Oracle, imparare il linguaggio Java (ma sto Java chi è? Una divinità indiana?)  diventare un’esperta di buste … Continua a leggere

Pubblicato in una volta mi sono laureata in sc | Lascia un commento